FOTO

FOTO

L' EDITORIALE (sempre del Massi)

Sono sempre io, cerco di ingannare un po’ l’ attesa in vista degli editoriali tecnici del Zano, spero di non annoiarvi troppo nel frattempo. Sabato bella partita contro Gallarate, incerta fino all’ultimo e giocata benissimo dagli Atletici. Stavo pensando in questi giorni ad un gesto che viene fatto a inizio partita; non mi sono informato se sia “obbligatorio” o di “cortesia”, ma mi riferisco allo scambiare un saluto da parte dei giocatori in campo con le panchine della squadra avversaria. Tempo fa ho assistito ad alcune partite di mio nipotino di sette anni (futuro Atletico !!!) e ad ogni inizio di partita scambiavano un saluto con gli avversari, correndo a tutto energia verso la panchina, salutando allenatore e colleghi non titolari. Lo ritengo un gesto bello e sportivo, soprattutto per come lo facevano loro: sembrava che fosse la cosa più bella di tutta la partita, lo facevano con il sorriso e la convinzione di quello che facevano. Penso che si sentissero un po’ più grandi, dei piccoli campioncini che salutavano gli avversari e, secondo me, questo li caricava molto. Se ci penso, mi pento di non aver “obbligato” i miei giocatori a farlo quando ero allenatore; è un gesto che mi è sempre stato davanti ma non ho mai avuto lo spirito di “imporlo” (metto tutto tra virgolette perché ovviamente ognuno è libero di pensarlo come vuole !!). Forse perché è un gesto che fanno i bambini, ma non vi piacerebbe tornare a giocare come quando si era bambini ??? Bisognerebbe mettere un po’ di infanzia in questo calcio, magari se ne guadagnerebbe in bellezza e fantasia. Lo so, sto invecchiando…… ci si vede fra qualche settimana ma vedrò di fare ancora qualche editoriale, buon Atletico a tutti…… Forza Atletico !!!

Nessun commento:

Posta un commento